GLI AMERICANI – R. Frank – Spazio Forma


Gli Americani
il capolavoro di Robert Frank, pubblicato in Italia da Contrasto a cinquant’anni dalla sua prima edizione.

“Chi non ama queste immagini non ama la poesia” dice Kerouac nell’introduzione al libro di Frank : è il 1955 e un giovane fotografo europeo, Robert Frank, ottiene una borsa di studio dalla Fondazione Guggenheim per realizzare un lavoro fotografico sull’America. Frank percorrerà tutto l’immenso paese, e tra il 1955 e il 1956 “toccherà” ben 48 stati diversi. Le strade, i volti delle persone incontrate, le piazze delle città, i bar e i negozi, i marciapiedi, i particolari più insignificanti passano e si fermano di fronte all’obiettivo intelligente e partecipe del fotografo. Il risultato sarà Americani, un libro imperdibile che consacra il suo autore come un maestro della storia della fotografia. Philippe Séclier ha voluto ripercorrere quei luoghi realizzando sul viaggio “on the road” di Frank un toccante documentario che sarà presentato a Forma in anteprima assoluta il 16 Giugno. Appena pubblicato da Contrasto dopo anni di oblio, Americani rappresenta un vero “poema per immagini” dedicato alla strada americana e alla sua nuova e sconsolata epopea; un reportage che, come pochi altri, ha veramente segnato un’epoca diventando per generazioni di fotografi il riferimento principale da cui partire per fotografare, per viaggiare, per conoscere con lo sguardo.

Oggi, a cinquant’anni dalla prima pubblicazione del libro da parte di Delpire nel 1958, in occasione della nuova pubblicazione, Forma gli rende omaggio con un incontro che sarà insieme occasione di riflessione e approfondimento non solo sulla figura mitica del fotografo Robert Frank ma anche sulla sua America, ormai lontana.

Partecipano all’incontro:
Philippe Séclier
Fotografo francese, già noto al pubblico italiano per il lavoro su Pasolini pubblicato da Contrasto con il titolo “La lunga strada di sabbia” che è anche diventato una mostra esposta a Forma nel 2007. Séclier presenta un anteprima di 28 minuti del documentario “An american journey” dedicato a Gli americani, a Robert Frank, al viaggio.
Andrea De Carlo
Noto scrittore, leggerà nel corso dell’incontro l’introduzione che Jack Kerouac scrisse al libro di Frank.
Ferdinando Scianna
Uno dei più apprezzati e conosciuti fotografi italiani, è anche scrittore e pubblicista. Fa parte dell’Agenzia Magnum.
Michael Mack
Managing director della casa editrice Steidl, è un importante curatore di libri d’arte e di architettura oltre che art director per campagne pubblicitarie.

Robert Frank
Nasce a Zurigo nel 1924. Nel 1947 si trasferirsce negli Stati Uniti dove lavora come fotografo di moda per Harper’s Bazaar. Parallelamente, lavora come reporter freelance. Viene a contatto con i principali esponenti della nuova generazione letteraria e artistica americana, soprattutto con gli esponenti della Beat Generation. Nel 1959, insieme al pittore Alfred Leslie, dirige il suo primo film, “Pull My Daisy” che sarà considerato il padre del New American Cinema. Stringe una salda amicizia con lo scrittore Jack Kerouac, col quale porta a termine varie collaborazioni. Negli anni Sessanta, Frank abbandona la fotografia per dedicarsi completamente alla realizzazione di film. Nel 1994 dona gran parte del suo materiale artistico alla National Gallery of Art di Washington che crea la Robert Frank Collection; è la prima volta che accade per un artista vivente.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:
0258118067
info@formafoto.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...