Floris Neusüss – Early works


Imagine Mostra

Floris Neusüss predilige il fotogramma quale unico strumento espressivo. Negli anni ha acquisito una straordinaria padronanza tecnica e, la sua lunga carriera di artista, e influente insegnante, lo definiscono ‘il maestro’ del fotogramma.

Milano – dal 13 giugno al 2 agosto 2009

Una tecnica antica come l’invenzione stessa della fotografia, e che chiunque può praticare senza complicate attrezzature, è ricorrente fascinazione per gli artisti contemporanei. Il fotogramma: carta sensibile, oggetti di qualsiasi natura e un colpo di luce, è il sistema più semplice per produrre immagini fotografiche. Però, se dal gioco si vuole varcare l’ incognita porta dell’ arte, il problema si complica. Man Ray e Luigi Veronesi scoprono il fotogramma per casualità; Christian Schad, Moholy-Nagy, Eberhard Schrammen, Toni von Haken e Franco Grignani come lucida scelta. Tutti loro eleggono il fotogramma quale alternativa e creano opere di geniale bellezza.

Floris Neusüss predilige il fotogramma quale unico strumento espressivo. Negli anni ha acquisito una straordinaria padronanza tecnica e, la sua lunga carriera di artista, e influente insegnante, lo definiscono ‘il maestro’ del fotogramma.

Già nel 1954, ancora al liceo, produce le prime opere e si può credere che fosse, appunto, il processo più semplice da adottare in una scuola.

Soltanto sei anni più tardi applica tale tecnica per riprendere il corpo a grandezza naturale. Ha del miracoloso.

Fino alle sperimentazioni di Neusüss, gli artisti si erano serviti di piccoli oggetti, di ombre trasposte, di trasparenze proprio per le difficoltà dell’ingannevole facilità di realizzare delle immagini fotografiche senza l’uso di una macchina fotografica.

Il lavoro di Floris Neusüss con la figura non è soltanto una sfida ai limiti di un processo, è soprattutto una nuova interpretazione dell’essere umano.

Le sue immagini, ambigue fra riconoscibilità e sfuggevolezza della rappresentazione, fra realtà e apparenza, svelano l’essenza indefinita del corpo e dell’anima.

Assomigliano a giganteschi ectoplasmi, oltre 2 metri di altezza, che fluttuano nello spazio senza confini.

Corpi quali metafore che ricordano il mito della caverna di Platone e pongono interrogativi sulla conoscenza di noi stessi.

E le ombre illusorie della caverna trovano una corrispondenza intellettuale ed estetica nel lavoro ‘Nacthbilder’ (immagini di notte) in cui Floris Neusüss supera ogni immaginabile estensione del processo.

Nell’oscurità profonda della notte, espone a successivi o simultanei colpi di flash la carta sensibilizzata. Le piante, le foglie, i fili d’erba e i frammenti di corteccia si ‘materializzano’ in una volta ancora in interpretazioni sotterranee dell’universo naturale.

Ed in tutte le serie di Neusüss, anche quando utilizza degli oggetti, ‘Tellerbilders e Faltbilders’, l’intento ultimo è proprio di catturare la natura intima di questi oggetti.

Dice Floris Neusüss: “Nel fotogramma l’osservatore distingue la frammentarietà dell’oggetto come una citazione della realtà”. Citazione che ci stimola ad indagare sotto la superficialità delle apparenze.

GALLERIA CARLA SOZZANI

Corso Como 10 (20154)
+3902653531 , +390229004080 (fax)
press@galleriacarlasozzani
http://www.galleriacarlasozzani.org

orario:
martedì, venerdì, sabato e domenica, ore 10.30 – 19.30
mercoledì e giovedì, ore 10.30 – 21.00 lunedì, ore 15.30 – 19.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)

vernissage:
13 giugno 2009. dalle ore 15.00 alle ore 20.00 cocktail dalle ore 17.00

curatrice:
Giuliana Scimè

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...