Fotoreporter su Commissione


20120731-143543.jpg

Molti sono i lavori fotografici che meriterebbero di essere pubblicati e resi noti, non solo per il nome di chi ha scattato, ma per la sola forza dei contenuti.

Chilometri e chilometri percorsi nella sola autonomia, voglia di raccontare e senza l’aiuto di nessuno, con rulli e memory card piene zeppe di “accaduto”.

Ma c’è una splendida iniziativa della Emphas (emphas.is), che ha oramai raccolto più di 350mila dollari, frutto di piccole offerte, per dare voce a questi lavori.

Irene Alison ne parla abbondantemente in un articolo pubblicato sul Corriere della Sera nella ezione Cultura:

Per leggere l’articolo del Corriere della Sera CLICCA QUI

Mi piace, mi piace molto che se ne parli. È bello che si stia dando spazio al fotogiornalismo ed ai fotoreporter.

Ma non solo. Come si può vedere sulla versione Beta del nuovo sito di Emphas.is, non solo. Il lavoro di Birte Kaufmann “the Irish Traveller” è un esempio che calza a pennello anche per uno studente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...